Feb 222013
 

Oggi vado subito al punto e vi propongo un paté vegetale ideale per accompagnare una ricca insalata invernale. Un piatto unico rustico, semplice, gustoso e carico di nutrienti.

Pumpkins_flickrFoto di Life Pilgrim. Licenza Creative Commons

La zucca, originaria dell’America centrale e appartenente alla grande famiglia delle Cucurbitacee, è uno dei tanti ortaggi di cui non posso fare a meno nei mesi invernali, perché è allegra, colorata e versatile. Quando la cucino mi mette sempre di buon umore. È stata uno dei primi vegetali ad essere esportati in Europa, insieme alla patata e al pomodoro.

In realtà bisogna parlare al plurale, perché di zucche ce ne sono di tante forme e dimensioni. Una delle varietà che preferisco è quella che dalle mie parti si chiama “cappello del prete”, per la sua forma a turbante. È piuttosto piccola, tonda, con la buccia verde scuro, striature più chiare e la polpa di un bell’arancio intenso. È ideale per preparare i famosi tortelli mantovani, un connubio perfetto tra dolce (della zucca) e salato, per il quale ogni tanto (tipo una volta all’anno, il giorno della vigilia di Natale) mi offro volentieri una scappatella. Mi piace tendere ad un’alimentazione viva e naturale (presto ve ne parlerò in modo più approfondito), ma non sono né estremista né dogmatica e quando mi viene voglia di qualcosa di diverso non me lo nego. ;-)

La zucca si semina in primavera e si raccoglie a fine agosto. Al momento dell’acquisto è importante che sia fresca, ben matura e soda. Basta “colpirla” con le nocche della mano e verificare che emetta un suono sordo. Inoltre, il picciolo deve essere morbido e ben “attaccato” alla zucca e la buccia pulita e senza ammaccature.

Se conoscete un buon produttore consapevole, non esitate a fare una bella scorta di questi ortaggi. Una volta sistemati in un luogo buio, fresco e asciutto, si conserveranno per tutto il periodo invernale. È un aspetto pratico da non sottovalutare, soprattutto per chi ha poco tempo per fare la spesa. È così piacevole trovare le cose già pronte in casa quando fuori nevica e fa freddo!

In qualunque piatto io la metta, prevedo sempre doppia dose di zucca, perché almeno la metà me la mangio strada facendo, ehm… In genere si consuma cotta, ma c’è anche chi la ama cruda, tritata finemente come le carote. A me piace moltissimo cucinata al vapore senza aggiunta di altro oppure condita semplicemente con una generosa spolverata di mandorle tritate.

La zucca ha diverse proprietà interessanti. E’ particolarmente ricca di caroteni e vitamina A, contiene discrete quantità di minerali (soprattutto fosforo, potassio e magnesio), vitamina C e vitamine del gruppo B. È considerata un alimento efficace per prevenire le forme tumorali, per alleviare i disturbi gastrici e per curare le patologie della prostata.

Si riconoscono alla zucca qualità calmanti per chi soffre di problemi nervosi, proprietà digestive, rinfrescanti, lassative e diuretiche. L’abbondanza di vitamina A può stimolare l’abbronzatura.

Gli amidi di cui è ricca sono molto più digeribili di quelli dei cereali, dei quali è un ottimo sostituto quando si cerca un alimento che abbia un po’ di densità. Non buttate via i semi eh? Sono ottimi fatti seccare e poi aggiunti alle insalate o alle zuppe. I semi di zucca contengono un amminoacido, la cucurbitina, che paralizza la tenia e scaccia i parassiti intestinali; inoltre, sono in grado di alleviare le infiammazioni della pelle e di prevenire le disfunzioni delle vie urinarie.

E l’olio che se ne ricava l’avete mai provato? È squisito e dà un tocco molto raffinato quando si usa a crudo sulle verdure. Anche se l’olio extravergine di oliva resta, secondo me, il migliore condimento in assoluto, ogni tanto, per cambiare, utilizzo quello ai semi di zucca ed è sempre una piacevole sorpresa!

Con la polpa di zucca si possono ottenere maschere per la pelle, efficaci per idratare l’epidermide o per lenire le scottature (in questo caso è preferibile utilizzare la buccia).

Ma ora torniamo al paté di zucca…

Hummus di zucca

Ingredienti:

500 grammi di zucca

1 piccola cipolla

2 cucchiai di semi di sesamo

1 cucchiaio di semi di girasole

1 cucchiaio di mandorle tritate (o noci)

1-2 cucchiai d’olio extravergine di oliva

1 rametto di rosmarino

1 punta di curry

1 punta di curcuma

semi di cumino (in polvere o pestati nel mortaio)

acqua di cottura della zucca

½ cucchiaino di sale marino integrale

Cuocete la zucca al vapore, fatela raffreddare, togliete la buccia e tagliatela a tocchetti. Macinate i semi di sesamo, i semi di girasole e le mandorle nel macinacaffè. Unite tutti gli ingredienti nel robot da cucina e frullate fino ad ottenere una crema omogenea, che potrete conservare per alcuni giorni in frigorifero, in un vasetto di vetro.

This post is also available in: Francese