Salute olistica

 

Quando il corpo e lo spirito sono uniti, le ferite del cuore, dell’anima e del corpo iniziano a guarire.

Thich Nhat Hanh

Secondo l’insegnamento tramandato dalle più antiche tradizioni mediche orientali e occidentali (medicina tradizionale cinese, ayurveda, naturopatia), la salute nasce e si mantiene su un delicato equilibrio, che tenga conto contemporaneamente delle varie dimensioni dell’essere umano – fisica, mentale, emozionale e spirituale – e le consideri nella loro profonda interconnessione ed inseparabilità. Solo adottando un approccio “olistico”, è possibile raggiungere uno stato di benessere autentico e duraturo, in armonia con se stessi e con l’ambiente di cui siamo parte integrante.

Flower_on_hands_freeimagesFoto di rales. Licenza Creative Commons

Ci siamo talmente allontanati da tutto quello che è fisiologico e naturale per l’uomo che molti considerano “normale” avere problemi di digestione, stipsi, insonnia, sentirsi nervosi, stressati, insoddisfatti, tristi, depressi, cronicamente stanchi… Questi stati sono forse – e purtroppo – diventati “normali”, nel senso che la maggioranza delle persone ne soffre, ma sono quanto di più innaturale possa esistere per l’uomo. Sono campanelli d’allarme che indicano che qualcosa non funziona come dovrebbe. È importante non sottovalutarli. Le cause che possono favorire questo stato di cose sono molteplici: alimentazione scorretta, ritmo di vita troppo frenetico, eccessiva sedentarietà, incapacità di ascoltare e comunicare con le proprie emozioni, paure e frustrazioni che favoriscono pensieri devitalizzanti (perché anche i pensieri negativi intossicano il corpo!), tanto per citarne alcune. Il progressivo aumento di malattie cardiovascolari e tumorali, il numero sempre maggiore di persone in sovrappeso e la crescente incidenza di depressione e altri disturbi del sistema nervoso, sono sotto gli occhi di tutti.

Tuttavia, la malattia non arriva all’improvviso e non “si prende” per caso o per sfortuna. È piuttosto la conseguenza di una serie di abitudini sbagliate e ripetute per giorni, settimane, mesi e anni. Il fisico, per quanti sforzi cerchi di fare per adattarsi a un tale maltrattamento, a un certo punto non riesce più a gestire e smaltire la quantità di tossine accumulate. Subentrano allora la stanchezza, l’abbassamento delle difese immunitarie e le reazioni che comunemente definiamo “malattie”. Anziché risalire alle origini della situazione, si corre ai ripari con rimedi inadeguati, abusando di farmaci che alleviano i sintomi senza rimuovere la causa primaria (o le cause) del malessere. Il livello d’intossicazione del corpo aumenta e la forza vitale diminuisce. Diventa un circolo vizioso, la creazione di un “terreno” malsano e fragile, luogo ideale per la colonizzazione di batteri, virus e parassiti.

Siamo naturalmente predisposti per essere sani e pieni di energia, a prescindere dall’età. È a questa qualità di vita che possiamo aspirare, non accettando condizioni di fatica e indebolimento come parte inesorabile del processo d’invecchiamento. Per arrivare a questo è necessario e urgente adottare un approccio nuovo alla salute, affinché sia profonda e duratura, e apprendere come si possa modificare a volte anche solo di poco lo stile di vita, per guadagnare tanto in termini di vigore e benessere psicofisico. Da dove incominciare? Ritrovando forza e vitalità attraverso un’alimentazione fisiologicamente corretta, svolgendo un’attività fisica adeguata alla propria costituzione, inserendo momenti di rilassamento, di piacere, di lentezza nella propria vita, avendo cura e rispetto dell’ambiente in cui viviamo, dentro casa, fuori casa, ovunque. Ogni perturbazione dell’ambiente esterno ha inevitabilmente una ripercussione sull’uomo, creando malessere a livello fisico e psicologico.

Cambiare alcune abitudini può richiedere un po’ di sforzo all’inizio, e molti potrebbero pensare di non avere abbastanza tempo, voglia, determinazione… Si può iniziare a piccoli passi, piccoli ma significativi, senza che tutto questo diventi un rigido insieme di regole che condiziona e appesantisce. È piuttosto la ricerca di uno stile di vita che porti maggiore leggerezza, serenità e quindi salute. È questo l’approccio globale e non invasivo della naturopatia, di cui sono presentati alcuni fondamenti sui quali si basa nelle altre pagine di questa sezione.

This post is also available in: Francese